Ricerca a testo integrale

Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Gestione della diversità

La gestione della diversità consiste in una conduzione del personale che tenga conto delle differenti competenze e prospettive di vari gruppi specifici (ad esempio donne, uomini, gruppi linguistici, disabili, classi di età) per incrementare non solo il potenziale umano e quello delle conoscenze all'interno dell'unità organizzativa, ma anche la soddisfazione degli impiegati. La gestione della diversità è uno degli aspetti della cultura aziendale. Essa consente al servizio pubblico di sfruttare al meglio tutto il suo potenziale per rispondere alle esigenze dei contribuenti.

L'Ufficio federale del personale (UFPER) sviluppa diversi strumenti per concretizzare la gestione della diversità e comunica i suoi progressi nei rapporti che sottopone al Consiglio federale. Inoltre, fornisce consigli e sostegno ai responsabili gerarchici, ai responsabili del personale e agli specialisti dei settori della diversità.

Il Consiglio federale ha definito dei valori di riferimento strategici che servono da indicatori per la gestione del personale nell'ambito della parità tra donna e uomo, del plurilinguismo e dell'integrazione professionale delle persone disabili. I dipartimenti e gli uffici dell'Amministrazione federale sono tenuti a fissare degli obiettivi e ad adottare delle misure in tal senso. Lo scopo è ottenere pari opportunità e parità di trattamento sul posto di lavoro. I delegati accompagnano la loro attuazione all'interno dei dipartimenti e degli uffici.

Nel ambito delle pari opportunità tra donna e uomo, i dipartimenti creano le condizioni necessarie volte ad aumentare la percentuale del sesso sottorappresentato. Allo scopo di ottenere pari opportunità durature tra donna e uomo si predilige un approccio integrato alla parità («gender mainstreaming»).

L'Amministrazione federale opera in tedesco, francese e italiano e deve fare in modo che le tre lingue ufficiali siano equamente rappresentate all'interno dell'Amministrazione federale. Ciò significa che ognuno può lavorare nella propria lingua madre purché si tratti di una lingua ufficiale.

Per garantire le pari opportunità, la non discriminazione e l'integrazione professionale delle persone disabili vengono applicate delle misure mirate.

L'Amministrazione federale provvede alla corretta gestione delle generazioni grazie a un management del personale adatto a tutte le fasi della vita lavorativa, dall'entrata nel mondo professionale fino al pensionamento.

Dialogo sulla parità salariale

Basi legali


Fine zona contenuto



http://www.epa.admin.ch/themen/personalpolitik/00264/index.html?lang=it